I PERSONAL SHOPPER COME VALORE AGGIUNTO

Nonostante la diffusione sempre più marcata di acquisti effettuati online, resiste comunque la vendita presso la tradizionale sede fisica, ovvero il negozio.

Come mai? Al di là del fatto che non tutti sono effettivamente a loro agio con uno smartphone in mano, o magari non hanno piacere ad esibire i propri dati personali in rete, un valore aggiunto del punto vendita rispetto al mondo virtuale resta senz’altro la presenza dei personal shopper.

Recenti ricerche dimostrano come il 37% dei consumatori apprezza molto la profonda conoscenza dei prodotti da parte del personale di vendita, che contribuirà a rendere la shopping experience qualcosa che va oltre il mero acquisto di beni di consumo necessari.

Con la consulenza giusta infatti si potranno trarre vantaggi personali, ricevere suggerimenti, stabilire confronti e scambi di opinioni, concludere la propria sessione d’acquisto sentendosi non solo soddisfatti per quanto ci si porta a casa, ma anche gratificati per la conversazione intrattenuta, per l’attenzione ricevuta, per le idee suggerite, per i momenti piacevoli trascorsi in gentile compagnia.

La dedizione e la passione con cui un personal shopper si dedica al proprio cliente può davvero fare la differenza. E’ per questo, naturalmente, che è anche importante investire nella formazione del proprio personale e nella creazione di un buon ambiente di lavoro, è stato infatti dimostrato come tali elementi portino poi ad effettivi incrementi nelle vendite.

Un personal shopper dedito con sincera partecipazione al proprio lavoro ed appositamente formato potrà non solo fornire utili consigli al cliente in merito alla merce ma anche altro tipo di prestazioni, come ad esempio dare pareri personalizzati, speciali servizi post-vendita, favorire l’atto dell’acquisto evitando al cliente noiose attese in cassa, dedicargli attenzioni o sconti speciali…Regalare insomma al consumatore prima, durante e dopo il momento della vendita vera e propria un servizio impeccabile e completo, che lo spinga a ritornare in negozio, e a farlo presto, e volentieri.

Un ringraziamento speciale a Sabrina, responsabile del punto vendita di Seconda Strada a Besozzo, che ci ha permesso con la sua disponibilità e simpatia di toccare con mano tutto questo.